F O T O G R A F I E

Milano - ITALY

LEGGIMI

FARE LA MODELLA (alcune cose da sapere).

Posted by Armando Melocchi on March 8, 2010 at 9:45 AM

FARE LA MODELLA (alcune cose da sapere).

Fare la modella è sempre stato il sogno nel cassetto di tante ragazze e mai come oggi nel mondo della moda, della pubblicità, della televisione e dello spettacolo vi possono essere effettivamente delle buone chances professionali. Inoltre, se siete di bella presenza e disinvolte, anche se non avete le misure per la passerella, ci sono infinite possibilità per servizi di hostess o di rappresenanza in fiere ed eventi.  Naturalmente, come in ogni professione,ci sono aspetti positivi e negativi

Qui mi permetto di dare qualche consiglio a chi vuol iniziare questa attività in modo serio. MODELLA, FOTOMODELLA  O INDOSSATRICE?

Vediamo di fare un pò di chiarezza sui termini usati: indossatrice o, come si usava dire un tempo "mannequin", è la modella da sfilata o da passerella; è un genere particolare dove l'altezza e le misure sono un fattore determinante. L'indossatrice serve a mostrare il vestito che indossa e lo deve fare con un certo portamento senza che la sua personalità sovrasti quella del capo che indossa. Indispensabili sono l'altezza di almeno 175/180 cm e la taglia 38/40, secondo i canoni attuali. Una modella o fotomodella, invece, offre il proprio corpo per rappresentare la bellezza femminile ad uso di un fotografo, un artista, un pittore o per uno spettacolo. Per una modella le misure non sono affatto fondamentali.

Quindi, in base a queste considerazioni, puoi scegliere la tua strada. Se hai "i numeri" e un certo spirito di sacrificio, puoi scegliere di fare l'indossatrice, oppure la modella o fotomodella.  In quest'ultimo caso potrai proporti a diversi livelli e con ruoli differenti.

Livello amatoriale: potrai posare per fotografi, pittori, scultori, artisti in genere che svolgono per passione questa attività. Generalmente non avrai un compenso ma ci sarà uno scambio di prestazioni. Tu poserai in cambio di una copia degli scatti; questo sistema è comunemente chiamato TFP o TFCD (time for print, time for CD).

Livello semi-professionale: quando hai avuto una buona preparazione di base, insomma sai fare la modella, sai posare ma svolgi l'attività nei tempi liberi dalla scuola o da un'altro lavoro; potrai dare la sua disponibilità sia per prestazioni gratuite che retribuite in base a quanto tu ritieni opportuno di volta in volta.

Livello professionale: essere una modella professionista significa avere tutti i requisiti per svolgere a tempo pieno e professionalmente l’attività di modella dando assoluta priorità di tempi e disponibilità a questo lavoro e ricevere il giusto compenso per le prestazioni effettuate.

Caratteristiche: In fotografia, genere che offre maggiori opportunità, la fotogenia è un requisito valutabile solo dopo un provino: spesso ragazze all'apparenza normali, davanti all'obiettivo mostrano caratteristiche interessanti e inaspettate. Premesso che "i numeri" non sono fondamentali, una modella, a qualsiasi livello si proponga, deve però essere disponibile, sopportare il caldo e il freddo, avere pazienza ed essere sempre puntuale agli appuntamenti. E' importante credere in se stesse e non porre un limite alle proprie possibilità. Essere consapevoli che un cliente o un committente può esprimere opinioni, non sempre positive, sulla modella, anche in presenza di quest'ultima. Iniziare, quindi, con sacrificio e umiltà, i risultati e le soddisfazioni che verranno ti gratificheranno sia moralmente che materialmente.

 

Categories: FARE LA MODELLA

Post a Comment

Oops!

Oops, you forgot something.

Oops!

The words you entered did not match the given text. Please try again.

Already a member? Sign In

0 Comments